Entro l’anno l’università dei Sapori di Perugia sbarcherà in America Latina. L’ateneo umbro, sempre attendo ai temi dello sviluppo attraverso la formazione e l’internazionalizzazione, firmerà un accordo con uno tra i più importanti istituti di formazione gastronomica dell’Ecuador, che sarà incentrato sull’educazione al gusto e al consumo di cioccolato di qualità, anche nei luoghi di produzione del cacao, facendo leva sull’interdisciplinarietà della materia nei campi della gelateria, della pasticceria e della cioccolateria.
Il tutto avverrà in occasione del Forum italo-latino-americano, alla Farnesina, presso il ministero agli Affari esteri, che sarà presieduto dal neo ministro Paolo Gentiloni. Tale piano rientra nell’ambito del “Progetto di cooperazione internazionale per la coesione produttiva del cacao e cioccolato Latino Americano” promosso dall’Iila, l’Istituto italo-latino americano, con il sostegno del ministero italiano agli Affari esteri con la Cooperazione italiana allo sviluppo.

“Concretamente – spiega il presidente dell’Uds, Anna Rita Fioroni – si creeranno delle borse di studio che daranno la possibilità agli studenti dell’Ecuador di venire a Perugia, presso il nostro centro di formazione, per poter frequentare corsi di gelateria, pasticceria e cioccolateria per creare così nuovi canali professionali in Ecuador, come ad esempio l’apertura di gelaterie. Si tratta di uno dei primi accordi in cui si prevede una borsa di studio per studenti che vengono a formarsi in gastronomia in Italia, in particolare in questi settori”.
L’idea parte proprio da Perugia perché questa città rappresenta uno dei più famosi distretti del cioccolato italiani. Il fine è quello di sconfiggere il paradosso che caratterizza i paesi produttori di cacao che, troppo spesso, sono inconsapevoli dell’alto valore di questo ingrediente per la produzione del cioccolato.

(Fonte: Il Sole 24Ore “L’Università dei sapori di Perugia pronta a sbarcare in America Latina” articolo di Francesca Mencarelli)