È adesso il miglior momento per valorizzare e promuovere il Made in Italy sfruttando il commercio online. Non essere presenti è un vero e proprio rischio. Cogliendo quest’ opportunità le Pmi italiane possono intraprendere la ripresa.

I consumi online sono in costante aumento e in particolare, gli acquisti via smartphone, che essendo sempre in crescita in tutto il mondo, moltiplicano e facilitano le occasioni di consumo. Oltre il 90% dei venditori, su internet, esporta all’estero, contro il 25% delle aziende che non operano online. L’e-commerce è lo strumento ideale per raggiungere nuovi mercati in modo facile, veloce ed efficiente.

Dobbiamo tenere presente l’opportunità che costituisce il brand “Made in Italy”, sinonimo nel mondo di qualità ed eleganza. Ma per far si che l’eccellenza italiana sia realmente promossa all’estero è necessario che sia protetta dalla contraffazione.  Esistono,inoltre, in materia di protezione del diritto d’autore, alcune barriere da eliminare: per esempio i proprietari dei marchi possono impedire che i consumatori acquistino prodotti autentici al di fuori dell’UE, danneggiando così la fiducia nei confronti dell’eCommerce.

L’e-commerce è ormai uno strumento all’avanguardia dove Pmi italiane possono competere sempre di più nella complessa area globale.

 

 

 

(Fonte: linkiesta.it)