Vendono bene i prodotti italiani fuori dal territorio europeo e la bilancia commerciale rafforza l’attivo mensile.  Crescono i flussi commerciali da e per l’Italia: nel marzo scorso, rileva l’Istat, le importazioni hanno registrato un +4%, mentre le esportazioni +1,8%.

“L’incremento dell’export”, spiega l’Istat, “è determinato da un aumento delle vendite sia verso i mercati extra Ue (+2,2%) sia verso quelli Ue (+1,5%). I prodotti energetici, i beni di consumo non durevoli e i prodotti intermedi sono in forte espansione. Questo aumento è da attribuire in gran parte all’area extra Ue (+4,9%).

In particolare, a marzo 2015, la crescita dell’export è particolarmente sostenuta per Stati Uniti che registrano un +44,0% e paesi OPEC +18,2%. In notevole crescita le vendite di autoveicoli e di mezzi di trasporto. Gli acquisti dalla Cina (+51,9%) e quelli di articoli sportivi, giochi, strumenti musicali, preziosi, strumenti medici e altri prodotti n.c.a. sono in forte crescita.

 

 

(Fonte: repubblica.it)