Il 2015 sta dando buoni frutti per il vino italiano. Lo confessano le aziende intervistate dall’Osservatorio “wine2wine” di Vinitaly.
Infatti, l’85% delle cantine italiane è soddisfatto dell’attuale andamento del mercato: delle oltre 400 cantine intervistate tra maggio e giugno, il 58,3% ha dichiarato una crescita del fatturato imputabile al commercio estero rispetto allo stesso periodo del 2014. Questo elemento viene confermato dai dati Istat del primo trimestre 2015, che indicano un valore delle esportazioni italiane di vino in aumento del 3,85%.

L’export è aumentato soprattutto verso gli Stati Uniti: il 76,2% delle cantine intervistate ha dichiarato che quello americano è tra i mercati (con Canada e Regno Unito) che in questo momento stanno crescendo maggiormente. 1 azienda su 3 (32,7%) ha dichiarato un aumento delle vendite in Germania. La Cina mostra una situazione polarizzata, con aziende di piccole dimensioni che stanno aumentando le vendite (21,8% del totale).