Con il termine Inbound Marketing si intendono le strategie digitali utilizzate per far trovare il proprio sito a persone realmente interessate al prodotto o servizio che si offre e quindi per ottenere traffico qualificato.
L’inbound Marketing mira quindi ad ottenere il contatto di questi utenti, per poi trasformarle in clienti e magari promotori del brand.

Le strategie utilizzate non dovranno porre al centro il prodotto, ma la persona, i suoi interessi e le sue abitudini. Sarà necessario quindi studiare il target, gli strumenti da utilizzare, il tone of voice della comunicazione, ecc… Il tutto per rispondere ai bisogni e agli interessi degli utenti per poter attirare la loro attenzione.

Il metodo Inbound si compone di una serie di passaggi che trasformeranno un visitatore in un potenziale acquirente.

Attirare traffico al sito
Questa fase è molto importante, poiché è necessario attirare il pubblico di nicchia che si è definito sul sito web. Bisogna avere ben chiari gli obiettivi che si vogliono raggiungere, gli strumenti e i canali attraverso cui arrivare al target definito.

Conversione
I  visitatori del sito web devono diventare contatti: dobbiamo raccogliere le informazioni necessarie per la profilazione, così da coinvolgerli con i contenuti giusti. Gli utenti solitamente non lasciano facilmente le loro informazioni, per questo dar loro qualcosa in cambio e magari gratuitamente può essere un buon compromesso per convincerli.

Trasformare il lead in cliente
Il contatto potrebbe non essere subito intenzionato ad acquistare. Bisogna quindi fornire lui contenuti di valore, in modo tale che non si scordi di noi e proceda poi all’acquisto.

Fidelizzare il cliente
Una volta concluso l’acquisto, bisogna fidelizzare il cliente, offrendo ancora contenuti di valore perchè risulterà più facile vendere un prodotto o servizio a persone che lo hanno già acquistato e questi diventeranno tuoi promotori.

 

Strumenti dell’Inbound Marketing

Il sito web, innanzitutto, deve avere alcune caratteristiche ben precise: l’usabilità, l’accessibilità e soprattutto dovrà essere responsive, in quanto la maggior parte degli utenti naviga da smartphone.

Altro strumento utile per questa strategia è sicuramente il blog, nel quale racchiudere contenuti originali e utili agli utenti, quindi attirarli sul sito web e dimostrare la professionalità dell’azienda.

I social sono un altro strumento necessario per la strategia di Inbound marketing. Saranno fondamentali per l’interazione con potenziali clienti, per creare contenuti di valore e anche per  l’assistenza al cliente in tempo reale.

Importante è anche l’inserimento di call to action efficaci, per spingere l’utente a compiere l’azione che vogliamo che compia, ad esempio un acquisto o la compilazione del form per la profilazione.

Grazie ai tutti i dati raccolti possiamo avviare campagne di newsletter o DEM.